Navigazione veloce

Organi collegiali

La scuola italiana si avvale di organi di gestione, rappresentativi delle diverse componenti scolastiche, interne ed esterne alla scuola: docenti studenti e genitori.

Questi organismi a carattere collegiale sono previsti a vari livelli della scuola (classe, istituto).

I componenti degli organi collegiali vengono eletti dai componenti della categoria di appartenenza; i genitori che fanno parte di organismi collegiali sono, pertanto, eletti da altri genitori.

La funzione degli organi collegiali è diversa secondo i livelli di collocazione e può essere consultiva,  propositiva,  deliberativa.

Il regime di autonomia scolastica accentua la funzione degli organi collegiali.

 

 

Il Consiglio di Istituto è composto da tutte le componenti della scuola: docenti, genitori, studenti e personale amministrativo, di variabile da 14 a 19 componenti secondo gli alunni iscritti.  Tutti i genitori (padre e madre) hanno diritto di voto per eleggere loro rappresentanti in questi organismi ed è diritto di ogni genitore proporsi per essere eletto.  Le elezioni per il consiglio di istituto si svolgono ogni triennio.

 

Il Collegio dei docenti è composto da tutti gli insegnanti in servizio nell’ Istituto Scolastico ed è presieduto dal dirigente scolastico. Quest’ultimo si incarica anche di dare esecuzione alle delibere del Collegio. Si riunisce in orari non coincidenti con le lezioni, su convocazione del Dirigente scolastico o su richiesta di almeno un terzo dei suoi componenti, ogni volta che vi siano decisioni importanti da prendere.

 

Il Consiglio d’Interclasse e il Consiglio di Classe  hanno competenze relative alla realizzazione del coordinamento didattico e dei rapporti interdisciplinari, alla valutazione periodica e finale degli alunni, anche in merito alla non ammissione alle classi successive. Questi Consigli si riuniscono periodicamente anche con la presenza dei rappresentanti dei genitori delle classi rappresentate, tranne per le eventuali non ammissioni.

 

L’Organo di garanzia è previsto dallo Statuto delle Studentesse e degli Studenti del 1998, così come la sua funzione di legalità attraverso l’applicazione corretta delle procedure. Questo Organo è costituito da due docenti, due genitori e dal Dirigente scolastico.

 

Le Assemblee dei genitori possono essere di classe o d’Istituto e partecipano tutti i genitori. Si svolgono soprattutto all’inizio dell’A.S. per informare sulla programmazione delle attività didattiche ed educative, e in prossimità delle iscrizioni alle classi prime della scuola primaria e secondaria di I grado per informare sul funzionamento dell’Istituto in merito ai diversi tempi-scuola e alle diverse attività curriculari ed extra curriculari.